DOPO IL PUTIGNANO ARRIVA IL DERBY CITTADINO. GIALLOVERDI ANCORA SENZA UN CAMPO.

 

La Scuola Pallamano “Valentino Ferrara” alla ripresa del campionato di serie A2 ha affrontato la formazione pugliese del Putignano, sempre al Palasport di Montefusco (AV), cedendo di misura al termine di una gara che l’ha vista, dopo un’ottima partenza, subire la maggiore esperienza degli ospiti, salvo poi rientrare in partita a metà della ripresa, ma i tanti errori al tiro dai sei metri hanno condizionato il risultato finale in favore degli ospiti, per 29 a 25, vanificando le ottime parate di Gabriele Randes. Errori che aggiunti ad una non ottima condizione fisica trovano la loro giustificazione nella difficoltà a potersi allenare, dovuta alla mancanza di una struttura dove poter organizzare gli allenamenti indispensabili per affrontare al meglio la stagione agonistica.

Ciononostante, i giovani gialloverdi continuano a dare il massimo delle loro possibilità, date le circostanze e proseguono il loro percorso che per la situazione di stallo non potrà che essere di crescita, sfruttando al massimo ogni gara, unico momento in cui si riunisce gran parte del roster, per consentire ai più giovani di fare esperienza nel campionato di serie A2.

Questo il tabellino della gara: Mario D’Addona 7 reti, Antonio Mancini 5 reti, Giuseppe Mancini e Domenico Oropallo 4 reti, Adelin Nasui 2 reti, Matteo Ievolella,  Luca Luciani e Giovanni Garofano 1 rete.   

Con il passare delle settimane la mancanza di un campo per allenarsi a Benevento diventa sempre più insostenibile, venendo meno quel luogo centrale di aggregazione che soprattutto metterebbe fine all’esodo costante da un palestra all’altra tra Cerreto Sannita e Montefusco, che non consente a tutti i ragazzi di sostenere gli allenamenti necessari per poter essere competitivi. Con queste premesse la prossima gara vedrà Scuola Pallamano “Valentino Ferrara” affrontare l’altra formazione cittadina al “PalaValentinoFerrara” con Mr. Eros Oriani che nonostante le incredibili difficoltà della stagione riesce a tenere alto l’umore dei ragazzi, divenuto in pochi mesi punto di riferimento per tutto l’ambiente gialloverde.

“Peccato per la sconfitta di sabato contro il Putignano che in altre circostanze, con più precisione al tiro e qualche allenamento in più, avrebbe avuto probabilmente epilogo diverso. Resta il rammarico per non aver avuto la possibilità di sostenere molti allenamenti, ormai una costante per una situazione che sembra ormai consolidata con l’esilio a Montefusco (AV) e Cerreto Sannita che diventa sempre più difficile da sostenere. Ringraziamo tutti i ragazzi per il notevole sforzo profuso con l’auspicio che i loro sacrifici possano essere ripagati. ”