DOPO LA GARA CONTRO IL TERAMO LUNGA SOSTA NATALIZIA. SI RIPRENDERA’ A FEBBRAIO CONTRO LA CAPOLISTA MASCALUCIA.

Dopo la breve sosta prevista dal calendario, i giovanissimi atleti della Scuola Pallamano “Valentino Ferrara” hanno affrontato il forte Teramo nell’ultima gara del girone di andata e per il 2018, confermando i miglioramenti visti ad Enna soprattutto in fase difensiva, protagonisti di una buona prestazione nel complesso.

I sanniti, ormai abituati a giocare sempre in “trasferta durante questa stagione sportiva, comprese le partite casalinghe, hanno raccolto il sostegno e la vicinanza da parte dello staff tecnico del Teramo per la particolare situazione relativa alla indisponibilità di un campo a Benevento e non si sono mai persi d’animo cercando di rendere difficile la vittoria degli abruzzesi, di certo tra le due formazioni più forti e complete del girone. La gara ha visto i gialloverdi per quasi tutto il primo tempo sempre vicini nel punteggio al Teramo, formazione che nei momenti cruciali ha dimostrato di essere un team molto forte ed esperto, con giocatori di categoria superiore che affiancano giovani talenti. Così, fino al 26° minuto del primo tempo il punteggio rimaneva bloccato sul parziale di 8 a 5 per gli ospiti, complici le innumerevoli e spettacolari parate dei portieri, per i sanniti Gabriele Randes e per gli ospiti l’ex nazionale teramano Pierluigi Di Marcello. I ragazzi guidati da Mr. Eros Oriani hanno registrato a dovere la difesa, che per l’occasione ha contato sull’esperienza di Vincenzo Di Rubbo alla sua prima stagionale, rendendo difficile ogni conclusione al Teramo, che abilmente sfruttava le controfughe che seguivano qualche errore di troppo al tiro in attacco dei sanniti e soprattutto di alcune clamorose sviste arbitrali, che per l’occasione non adeguate alla categoria, proseguendo poi con una scia di decisioni palesemente contestate da entrambe le formazioni che suscitavano le vivaci proteste anche del pubblico presente. Proprio da un inspiegabile fischio, con i sanniti in attacco, parte la controfuga che permetteva al Teramo di portarsi sul 9 a 5. Gli ospiti sfruttando il nervosismo dei padroni di casa con un’altra controfuga ed una rete allo scadere andavano al riposo con il punteggio di 11 a 5. L’ottima prestazione difensiva gialloverde, se paragonata ad inizio campionato, non era consolidata da una buona prestazione in attacco, dove maggiormente si risente della mancanza di allenamento, così al rientro in campo la gara proseguiva sui binari della prima frazione. Al 10° il punteggio era fermo sul 7 a 13 per gli ospiti che piazzavano un break di 5 reti ad 1 e salivano sul 18 ad 8. Per circa 9 minuti si restava con il punteggio invariato, poi girandola di cambi per entrambe le squadre e punteggio finale 24 a 13 per gli abruzzesi che chiudono il girone di andata al secondo posto. 

Questo il tabellino della gara: Antonio De Luca top scorer con 8 reti, Domenico Oropallo e Cap. Matteo Ievolella con 2 reti, Lorenzo Durante con 1 rete.  

La formazione schierata da Mr. Eros Oriani che anche per questa gara contava numerose assenze tra i ragazzi più esperti, come spesso accaduto fino ad oggi, non ha raccolto il positivo lavoro svolto nella fase difensiva risentendo oltremodo nella fase conclusiva, laddove la mancanza di allenamento si palesa in modo più marcato. Molta soddisfazione per l’evidente crescita del gruppo under 15-17, che nonostante le incredibili difficoltà per poter sostenere gli allenamenti, continua con impegno e dedizione lasciando intravedere tutto il proprio potenziale. Su di loro si punterà ancor di più da gennaio, quando inizierà la seconda parte della stagione con il campionato di A2 che riprenderà solo il 2 febbraio 2019, ospitando la capolista Mascalucia, sempre a Montefusco (AV). Da segnalare, nella gara contro il Teramo, la buona prestazione offerta con sacrificio dal rientrante Vincenzo Di Rubbo e la conferma di Antonio De Luca autore di 8 reti, entrambi, nonostante i tanti mesi di inattività, hanno fornito un eccellente contributo ed affiancato i più giovani Lorenzo Durante, Domenico e Nicola Oropallo, Fiore Fiorenzo, Nasui Adelin, Luca Ciullo, Carmine Castiello, Emilio Cenicola,  Luca Cavuoto e Fabio Cavuoto, quest’ultimo al proprio esordio assoluto in A2 con tre ottimi interventi tra i pali della porta gialloverde. Rientri importanti che aiuteranno a sostenere il percorso dei più giovani lungo tutto l’arco della stagione, soprattutto durante gli allenamenti, per un gruppo ormai consolidato che non tarderà a mostrare i frutti del duro lavoro che sta effettuando. Ci si augura che i loro immensi sacrifici abbiano la giusta considerazione e non siano vanificati dalla continua mancanza di un campo di allenamento in città, off limits per i gialloverdi, ma non per altre squadre provenienti anche da altre regioni!!!

L’Associazione, prima dell’ormai prossima pausa Natalizia, si è ritrovata con atleti ed atlete, familiari ed amici, collaboratori e staff tecnico, per il rituale scambio di auguri presso un noto ristorante nel centro di Benevento e successivamente, come da tradizione, per la messa dello sportivo, augurando a tutti un sereno Natale ed un Felice anno nuovo.

“Una bella prestazione quella vista contro il Teramo, soprattutto nella prima parte della gara, tenuto conto del livello dell’avversario, dove si sono confermati i progressi in fase difensiva anche grazie all’apporto di due elementi tra i più esperti che consentono così ai più giovani di trovare serenità e supporto durante tutta la gara. Bisognerà lavorare tanto su questo aspetto, campo permettendo e sulla fase di attacco soprattutto nelle conclusioni dai sei metri che troppo spesso, sia per la giovane età che per tanta frenesia, si sbagliano proprio nei momenti più cruciali delle gare. Siamo certi che durante questi quaranta giorni di sosta i ragazzi si impegneranno al massimo per poter migliorare anche questo aspetto che fino ad ora non si è riusciti a sfruttare al meglio, tenendo sempre conto che per la situazione logistica non si può avere costanza negli allenamenti, cosa che ovviamente si palesa in particolar modo proprio al tiro, nella fase conclusiva delle azioni. Continueremo ad augurarci che prima o poi si possa giungere ad una soluzione della problematica del campo, così che anche i nostri ragazzi, come concittadini, possano avere pari dignità. A tutti un ringraziamento per l’impegno e l’ottima accoglienza ricevuta in questi quattro mesi ed un sincero augurio per un felice anno nuovo.”