2019. RIPARTE LA STAGIONE ANCORA SENZA CAMPO DA GIOCO. IL PORTIERE GABRIELE RANDES SI TRASFERISCE A GAETA.

La lunghissima sosta, prevista dal calendario della A2, ha consentito ai giovanissimi atleti della Scuola Pallamano “Valentino Ferrara” di usufruire di un periodo di meritato riposo per le festività natalizie, prima della ripresa con l’avvento dell’anno nuovo.

Nel 2019 si riparte sulla scia del precedente anno con l’esodo dei ragazzi di Benevento costretti ancora a dividersi tra Cerreto Sannita e Montefusco (AV) per poter effettuare gli allenamenti e le gare di campionato, e con i più piccoli ancora in attesa di poter trovare una soluzione che renda possibile per loro l’attività settimanale. Una situazione che sembra ormai consolidata, come l’attesa dell’interessamento da parte delle figure preposte per lo sport, fino ad ora indifferenti ai disagi e alle problematiche dei giovani concittadini della Scuola Pallamano, il cui contributo si spera possa concretizzarsi nelle prossime ore, così come accaduto per altre Associazioni cittadine rimaste improvvisamente senza struttura dove poter effettuare l’attività sportiva. Con l’occasione si vuol ringraziare di cuore il Presidente dell’US ACLI BN, Ing. Alessandro Pepe, per la solerte attività di interessamento e sostegno più volte mostrata in questi mesi di sofferenza sportiva.

Contestualmente, Mr. Eros Oriani, nel prendere atto dell’immutata situazione logistica, dopo le prime sedute di allenamento, ha potuto vedere all’opera immediatamente i giovani under 17 e 15, per l’occasione schierati nella gara vinta contro la formazione dell’Handball Benevento giocata in trasferta per entrambi i club al Palazzetto dello Sport di Cerreto Sannita. Anche il settore femminile gemellato nell’H.C. Sannio ha ripreso gli allenamenti in vista della gara odierna, che vedrà le sannite opposte alle forti giocatrici campioni d’Italia del Salerno, con le giovani atlete sannite sempre più appassionate e motivate.

In casa gialloverde il nuovo anno per ora porta alcune novità, tra cui la principale è la partenza del portiere Gabriele Randes, richiesto dalla formazione di A1 del Gaeta. L’atleta dalla prossima settimana difenderà la porta della storica squadra laziale. A Gabriele vanno i più sinceri auguri per il prosieguo della stagione ed un ringraziamento per il 2016-10-22-s-p-valentino-ferrara-vs-noci-26contributo fornito tra i pali della formazione sannita in questi anni di permanenza. Altra novità molto importante è il meritato premio che Mr. Eros Oriani ha voluto riservare ad alcuni giovani atleti, tra i più assidui, che consentirà a Domenico Oropallo e Adelin Nasui di dividere la fascia di Capitano con Matteo Ievolella e di conseguenza anche Carmine Castiello, Lorenzo Durante ed Emilio Cenicola potranno indossare l’ambita fascia nella formazione under 17, mentre Fiorenzo Fiore, Francesco Ievolella e Roberto Gallucci nell’under 15. Un premio ed uno stimolo per i tanti sacrifici fatti fino ad oggi, in questi cinque mesi in cui i ragazzi hanno vissuto e sembra che continueranno ancora a vivere di tanti spostamenti, da un paese ospite all’altro, solo per potersi allenare, rimarcando quella disparità di trattamento che non ha giustificazioni per questi giovani di Benevento.  

Proprio i tre under 15, Gallucci, Fiore e Ievolella, tra l’altro, sono stati selezionati per la rappresentativa d’Area ed impegnati nel raduno di domenica 13 a Salerno, confermando le loro qualità. La formazione sannita, nonostante non abbia mai avuto ancora il piacere di poter ospitare una selezione o un raduno, riesce comunque a trovare degli spazi con alcuni dei suoi giovani talenti, con l’auspicio che il trend dell’ultimo quadriennio si inverta, premiando gli sforzi e la competenza del proprio staff tecnico, che si sostanzia con l’attenzione verso i giovani atleti e le giovani atlete del Sannio da parte dei tecnici preposti alle selezioni. Ci si augura che gli immensi sacrifici patiti da ragazzi così giovani abbiano la giusta considerazione e non siano vanificati dalla continua mancanza di un campo di allenamento in città, off limits per i gialloverdi, ma per assurdo non per altre squadre provenienti anche da altre regioni!!!

Nell’attesa della ripresa del campionato di A2 maschile, la formazione gialloverde di Benevento, con i suoi atleti, ormai abituati a giocare sempre in “trasferta durante questa stagione sportiva, at

tendono l’arrivo dell’imbattuta capolista, la siciliana Mascalucia (CT), il 2 febbraio 2019, sempre a Montefusco (AV), con l’obiettivo di poter dimostrare i continui miglioramenti, magari contando su un maggiore impegno e una più assidua presenza degli altri giovani atleti gialloverdi con più esperienza che fino ad ora non hanno potuto dare un contributo assiduo e sufficiente ad accompagnare il loro percorso di crescita.

“La ripresa delle attività con l’avvento dell’anno nuovo segue, per ora, la scia del precedente, quindi ancora alle prese con la più volte segnalata mancanza di un campo da gioco o per allenamento in città, benché vi siano strutture utilizzabili e sempre nel più assoluto silenzio istituzionale sportivo. Purtroppo, per il prosieguo della stagione, dovremo fare a meno di Gabriele Randes, che continuerà l’anno sportivo nel massimo campionato nazionale di A1 con il Gaeta. La formazione laziale, che ne ha richiesto il prestito, ha trovato nella componente gialloverde la massima disponibilità nell’accontentare, sia una Società con vi sono da sempre ottimi rapporti, sia l’atleta, non volendolo privare di una simile opportunità, vetrina per il prosieguo della sua carriera agonistica. A Gabriele il più sentito ringraziamento per il supporto fornito sino ad oggi e gli auguri per una prosperosa carriera da parte di tutta l’Associazione. Il trasferimento di  Randes sarà anche uno stimolo ad impegnarsi ancora di più per tutti ed un’opportunità per i portieri più giovani che avranno molto più spazio a disposizione. Ulteriore occasione per continuare a mettere in mostra i nostri giovani talenti a cui, nonostante le difficoltà logistiche, non manca l’entusiasmo e la passione, vero motore che spinge a superare ogni ostacolo e a non arrendersi mai.”